Sorridi, punticino!


Buongiorno profe, mi ha scritto Ugo. Buonasera profe, ha aggiunto dopo qualche ora. Poi mi ha mandato una faccetta triste 🙁 Eh no, Ugo sta meglio con le maxi palette che si aprono in sorriso, per cui non ho potuto non rispondergli: Ehi, niente tristezza, non sei ancora in collegio! E lui: No buon appetito se deve mangiare. Ebbene sì, Ugo la settimana scorsa (la prima lontani) mi ha augurato un sacco di cose. Cose da Ugo, cose così…
Buongiorno profe
РBuongiorno Ugo, ̬ stata brava Santa Lucia?
– È dai
Oppure.
Buongiorno profe
– Buongiorno Ugo, spero che sia andata bene a scuola e che ci sia anche lì un bel sole.
– A scuola la nuova profe è cattiva e qui non c’è sole
– Vedrai che col tempo ti piacerà! 🙂
– Seee

Anche qualche aspirante meccanico, di tanto in tanto, mi contatta. Todos bien? mi ha scritto l’altro giorno il re dei bricconi. Bene, gli ho risposto, anche se dispiaciuta per la fine di una supplenza a cui tenevo. Lui ha replicato: Che sfiga! Ecco un pregio degli h’as mekk: andare dritto al punto. Mi hanno detto – faccio io – che quest’anno siete migliorati, ma naturalmente non ci ho creduto! Lui: Ha visto, io le avevo detto che eravamo diventati bravi, hahaha! Altro pregio: non prendersi mai troppo sul serio. Conclude poi il re dei bricconi affettuosi: Vienici a trovare, manchi tanto. L’as mekk del mio cuore, invece, per scrivere le e-mail, non utilizza il corpo del messaggio. No no. Lui scrive solo nell’oggetto. Il motivo? Bho io non ho tanto capito bene come funziona i mail xro ho finito di fare stage comunque sei stata brava con me ti stimo io ti ringrazio per aver trovarmi l’azienda anche mi vogliono prendere dopo per lav
Lav punto: finiti i caratteri dell’oggetto. L’italiano è ancora un po’ stentato, perché si tratta di un ragazzo in Italia da pochi anni. Un ragazzo tanto educato e volenteroso da non poter spiegare. Ora sta finendo di studiare per prendere la qualifica, ma ha già trovato lav punto. E io sono fel(ice) punto.

Insomma. Anche i punticini come me, bloccati dentro una grande macchina, sanno riconoscere la bellezza della scuola… Poter fare pezzi di strada insieme a ragazzini o ragazzoni così. Trasmettersi a vicenda qualcosa che resta.
Sorrido, allora: sono decisamente un punticino fortunato!
Quattrocchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.