Archivi giornalieri: Aprile 27, 2012


gli aspiranti meccanici, sedicesima settimana

Ciao splendore, sì lo so che si dice buongiorno professoressa, allora buongiorno professoressa splendore, lei è bella come la pioggia che ho preso l’altro giorno, no non so cosa ci fa la sedia sull’armadio e mica ho fatto apposta a ruttare inchilà, comunque non posso scrivere sono analfabeta e io non posso usare la mano perché mi fanno male le nocchie, ma vuole sapere perché i negri hanno il mazzolone, oh vecio hai sentito cosa ha detto la profe, fai quello che dice o ti spalanca gli occhi… Profe, la sua musica è proprio antiquariata e sposti il suo cespuglio che non vedo, ooh ma Napoli mi ha preso a calci lo zaino, ma chiii l’ho solo spostato, ooh ma il marocchino mi ha buttato il cappello dalla finestra e dove sono i miei soldi egiziano di figa sei morto, vieni qui a dirmelo frocio, sì che c’è un problema profe, mi deve due euro quell’infame, ma chi ti caga sfigato, travione, tua mamma figa, ma succhiamelo e ora basta dire parolacce, porca di quella puttana troia… Oh vecio non devi mai piangere, piuttosto prendile oppure reagisci ma piangere mai, io allora sul ring cosa dovrei fare, frignare come le fighe, ma no profe non sono stato io a picchiarlo lo giuro sulla testa di mia mamma, però vecio un giorno o l’altro esploderà quella testa eh… Gnari vendo le mie cuffie per un deca e ora silenzio, la profe vuole esprimere la sua opinione, no mi spiace non sento niente c’è troppo casino ma scianti non si arrabbi che le vengono le rughe e prenda due pasticcini, su… Io me ne vado questa classe fa sfollare, però grazie profe, LA voglio bene!